Shiatsu

Una tecnica per il benessere

autunno 13

Lo shiatsu è una tecnica dolce e profonda che regala benessere, agisce sull’energia vitale del corpo e affonda le sue radici nei principi della Medicina Tradizionale Cinese (MTC), che sostiene che l’uomo riassume in sé l’universo. Shiatsu è un termine giapponese composto da Shi, dito e Atsu, pressione; indica un trattamento manuale, le cui radici teorico-pratiche derivano dalle tradizioni filosofiche del lontano oriente. Si è sviluppato da antichissime tecniche di massaggio che in Giappone sono chiamate Anma e in Cina Anmo o Tuina. È un metodo che, attraverso l’applicazione di una pressione, promuove l’empatia tra il cliente e l’operatore e il processo di autoguarigione insito in ogni essere.

Scopo dello shiatsu è quello di preservare lo stato di salute della persona, risvegliando e armonizzando le funzioni energetiche e le risorse vitali profonde dell’individuo, avvalendosi di tecniche e principi ben precisi. Grazie al tocco, è attivato il meccanismo di autoguarigione nella persona che riceve il trattamento. Le pressioni ricevute, con i pollici, il palmo della mano o il gomito, risvegliano l’organismo, indirizzandolo verso una diversa consapevolezza del proprio stato.

Lo shiatsuka opera nella visione globale del cliente, stimolandone dunque le risorse vitali con specifici trattamenti personalizzati e favorendone una maggiore consapevolezza in rapporto a se stesso, allo stile di vita, all’ambiente che lo circonda e alle emozioni che lo accompagnano. Con il tocco dello shiatsu il corpo è portato ad attingere alla fonte del proprio potenziale di guarigione e ad attivare la saggezza che racchiude in sé. Grazie al tocco, la persona prende consapevolezza del proprio corpo e dei propri vissuti emozionali.

In particolare, il sistema limbico è direttamente influenzato dal tocco della pelle. Questo sistema è il magazzino di tutti i ricordi del passato e di tutte le idiosincrasie create dalle esperienze esterne fin dall’infanzia ed è in un certo senso la sede del sé inconscio. Stress, paura e ansia lo distorcono, reprimono le funzioni nervose autonome e la secrezione e riducono l’immunità alle malattie. Oltre a essere responsabile dell’agire istintivo e delle emozioni, il sistema limbico è profondamente connesso alle fibre nervose autonome. La meditazione orientale e i suoi diversi metodi per mantenere la salute sono ormai considerati strumenti validi per guarire la distorsione del sistema limbico.

Grazie alla pressione ferma e costante, lo shiatsu rilassa il paziente e ne rafforza le risposte e, contemporaneamente, elimina i disturbi in questa parte del cervello. Le tensioni nervose si manifestano come tensione muscolare, ma il rilassamento della pelle del corpo intero, indotto dallo shiatsu, genera una sorta di catarsi e la distensione dell’inconscio. Un effetto di questo tocco è la facilitazione nel cliente dell’insight sulle cause della sua sofferenza. Attraverso le pressioni sui meridiani, i clienti sono portati a sondare i propri problemi senza l’intervento delle parole.

 

Il mio lavoro

Counselor e shiatsuka

autunno 7

Come shiatsuka, professionista nell’ambito delle discipline Bionaturali, il Counseling Biogestaltico mi ha offerto nuovi strumenti che mi hanno permesso sia di migliorare la mia personale qualità di vita sia di affinare ancor di più la mia presenza e il mio intervento con i clienti, migliorando la qualità nella comunicazione, nell’incontro con l’altro e nella presa in carico.

Chi arriva da me affidandomi il proprio corpo esprime una grande fiducia e il mio obiettivo è onorare quel corpo con riverenza sacra. La relazione che si viene a stabilire, più che professionale, è per me essenzialmente umana. Una relazione che, in qualità di Counselor-shiatsuka, con il cliente crea uno spazio accogliente in cui l’altro non si sente giudicato ma ascoltato, accettato e compreso nella sua totalità.

La funzione del counseling, integrato anche con la mia esperienza di operatrice shiatsu con la quale mi confronto quotidianamente, è proprio quella di sostenere un processo in cui far emergere la sacralità e la saggezza del corpo, dando ascolto ai messaggi che invia, ai vissuti più intimi e profondi e al suo modo di stare e di rapportarsi con sé e con il mondo.

Elemento base per avviare questo processo è la consapevolezza dei nostri movimenti interiori e fisici. Prerogative proprie del counseling sono l’empatia, la capacità di ascolto, la comunicazione chiara, la coerenza, l’autenticità, l’accoglienza e il rispetto, messe in campo per risvegliare le qualità e le risorse insite in ogni essere umano.

È fondamentale partire dalla mia esperienza personale e professionale di shiatsuka, attività sempre nell’ambito della relazione d’aiuto, per condividere la mia esperienza di counseling attraverso la modalità corporea e la sua efficacia. Il lavoro corporeo e sul corpo diventa una “risorsa tra le risorse”, cui il cliente può attingere stando in ascolto e dando voce, attraverso l’espressione corporea, alle emozioni che altrimenti resterebbero sullo sfondo, e ponendo in maggiore risalto il proprio mondo interiore.

autunno 3

Grazie al percorso di Counseling ho modificato e arricchito le mie competenze di shiatsuka e la mia area d’intervento, e si è trasformato il mio approccio al cliente. È per me meraviglioso e quasi magico mettere in campo tutto il mio essere e tutto quello che fa parte del mio bagaglio, utilizzando ciò che serve nel qui e ora per accompagnare il cliente: mentre faccio shiatsu, faccio anche counseling e viceversa.

Dispongo di una cassetta degli attrezzi che contiene le mie tecniche: shiatsu, massaggio antistress e bioenergetico, linfodrenaggio, tecniche di respirazione e di craniosacrale, meditazione e visualizzazione, musica e movimento, il reiki, il silenzio, tutta la Bioenergetica, la Gestalt e last but not least tutta me stessa: il mio corpo, il mio cuore, la mia anima, la mia empatia, la mia consapevolezza, la mia responsabilità e la mia presenza.

Sento di poter affermare che sono in grado di proporre una relazione d’aiuto a mediazione corporea che individua nel corpo del cliente e nel mio il luogo privilegiato della relazione, attraverso il quale esplorare le difficoltà del cliente e promuovere le risorse finalizzate a soddisfare il desiderio di cambiamento evolutivo e una migliore qualità della vita del cliente stesso.

Oggi propongo sessioni individuali di Shiatsu e sessioni individuali di Counseling (anche in spagnolo, francese e inglese). Sono iscritta alla FISieo, Federazione Italiana Shiatsu Insegnanti e Operatori, e ad AssoCounseling, associazione di categoria a norma della Legge 4/2013.

Le mie sedi di lavoro sono presso il Centro Ma Beauté a Vanzago (a 15 km da Milano) e a Rho (MM1 Molino Dorino + autobus STIE) in via Capuana 3.

FISieo

Federazione Italiana Shiatsu

fisieo-logo

Nata agli inizi degli anni ’90 come Federazione Italiana Shiatsu (FIS), si è strutturata fino a trasformarsi in Federazione Italiana Shiatsu Insegnanti e Operatori nel 2011.
La  FISieo è oggi un’opportunità per gli Operatori  e gli Insegnanti  guidandoli nei processi che l’applicazione delle legge 4/2013 comporta, e un’opportunità per i giovani studenti che possono trovare spazi dentro cui concretizzare i propri sogni e realizzare un percorso professionale.

La FISieo è ben radicata sul territorio; come da Statuto, si è dotata di tutti gli strumenti necessari per rispondere innanzitutto alle richieste dei Soci di assistenza, di qualità ed efficacia organizzativa e attendere  alle nuove esigenze organizzative imposte dalla legge 4/2013.  C’è una Sede legale e un Ufficio di Segreteria a Roma, tre Sedi regionali a Roma, Milano e Napoli, varie Sezioni regionali. Sono stati istituiti un Registro Operatori Shiatsu (R.O.S.) e un Registro Insegnanti di Shiatsu (R.I.S.).

Da sempre attenta anche alla difesa del cittadino e alla corretta informazione verso i possibili fruitori, in ottemperanza alle richieste della legge 4/2013, art. 2 comma 4, la FISieo ha istituito uno sportello di riferimento del cittadino/consumatore.
La legge promuove infatti una forma di garanzia a tutela dell’utente, per cui i committenti delle prestazioni professionali (cioè coloro che ricevono un trattamento da operatori professionisti FISieo), possono rivolgersi allo sportello sia in caso di contenzioso con il singolo professionista, sia per ricevere informazioni relative all’attività professionale in generale e agli standard qualitativi che gli iscritti FISieo devono possedere.

Gli impegni che la FISieo assume con il consumatore hanno in sé l’obiettivo di garantire l’alta e sempre più qualificata professionalità dell’operatore, che nel suo percorso formativo consegue un’ineccepibile preparazione tecnica e pratica almeno triennale, cui segue un intenso tirocinio e un percorso sul piano personale, strettamente intersecato a quello tecnico, che lo porta ad alimentare e accrescere sensibilità, spirito di osservazione e capacità di ascolto.

autunno 10

Una importante collaborazione è stata istituita dalla FISieo con varie realtà, a cominciare da Rete Città Sane OMS, la Rete italiana dei Comuni, riconosciuta dall’OMS, che ha lo scopo di promuovere la concezione e la consapevolezza della salute pubblica, sviluppare le politiche sociali per la salute e i programmi sanitari, prevenire e superare le minacce e i rischi per la salute. La Rete Città Sane OMS e la FISieo hanno stipulato un accordo al fine di favorire il coordinamento reciproco sulle tematiche della salute e della prevenzione, in ottemperanza alle linee guida dell’OMS.

Anche altre importanti organizzazioni hanno stipulato con la Federazione protocolli d’intesa, come l’Unione Italiana Sport Popolari UISP, che  inserisce lo Shiatsu nell’Area delle Discipline Orientali (ADOUISP), garantendo la presenza della disciplina nel mondo dello sport dilettantistico. La SIPNEI (Società Italiana di Psico Neuro Endocrino Immunologia) collabora con la FISieo per la realizzazione di iniziative e progetti sulle tematiche della salute e della prevenzione. Ancora, la FISieo è iscritta al Coordinamento delle libere associazioni professionali CoLAP, che tanta parte ha svolto per l’approvazione della legge 4/2013 e tuttora svolge per la realizzazione di un più efficace, qualificato e competitivo sistema professionale.

La FISieo organizza da alcuni anni la “Settimana dello Shiatsu”, che  si svolge ogni anno nel mese di settembre: una settimana internazionale che si articola in Studi aperti, Scuole aperte ed eventi regionali.